ALTO ADIGE 26                                                                                                                settembre 1997

 

Scelto tra undici progettisti

L’architetto Basso conquista I’incarico di preparare il piano

A CANOVA, nelle sale di quella che era la vecchia chiesa, sono esposti al pubblico fino alla sera di domenica prossima gli elaborati degli undici ingegneri ed architetti che il Comune ha invitato a fornire idee su come urbanizzare la zona. La visita é interessante perché consente di individuare le diversità di interpretazioni sull’uso del territorio.

La richiesta di idee era però finalizzata ad un uso concreto e la commissione comunale ha scelto l’ipotesi dell’architetto Mario Basso perché meglio di altre era compatibile con la situazione edilizia esistente e ne garantiva I’integrazione con il nuovo rione.

Vi si prevede la realizzazione di un centro culturale con sala teatrale nella parte nord, a confine con l’attuale campo di calcio di Canova, al centro vi é un’asse con la stazione ferroviaria sulla Trento Malé, un centro scolastico con ampi loggiati, una piazza ed il collegamento nord - sud con le zone a giardino segnate da un piccolo corso d’acqua. Nella parte meridionale a contratto con l'attuale circonvallazione si prevede una zona sportiva con un campo da calcio. Il tutto con una rete di aree verdi, passaggi pedonali, piste ciclabili, negozi, edifici pubblici, piazzette a servizio di ottocento alloggi collegati urbanisticamente con il resto di Canova e attraverso essa con Gardolo e la città.

In questa fase si sta passando oltre alla generica ipotesi progettuale esposta nel concorso di idee per entrare nel dettaglio dei problemi. L’architetto Basso segnala che si stanno risolvendo i problemi relativi alle case già esistenti nell’area interessata alla progettazione e si é avviata la verifica sull’assetto viario esterno. La zona di prossima urbanizzazione confina infatti a sud con la circonvallazione, ad ovest con Roncafort, ed a nord con l’area molto trafficata di via Soprassasso. Di qua la necessità che sia scorrevole non solo la viabilità esterna oltre che quella interna.

Ed ora i nomi di tutti i professionisti che sono stati invitati dal Comune al concorso di idee: Luca Beltrami, Danilo Balzan, Sergio Festi, Alessandro Bleggi, Franco Detassis, Mario Basso, Massimo Fattoretti, Giulio Andreolli, Alda Rebecchini, Roberto Bortolotti, Renato Rizzi.

ALTO ADIGE 26SET97 - CANOVA.jpg